Intervista Elena Cinca

L’intervista di oggi vi farà conoscere un’ atleta, appassionata inizialmente di corsa con ottimi risultati, che negli ultimi anni si è “specializzata” nella marcia, ottenendo altrettanti risultati importanti; lei si chiama Elena Cinca. Detiene la migliore prestazione italiana SF45 sui 3000m Indoor (15’33″08), 3000m su pista (15’36″12) e 10 Km su strada 55’23”. E’ seguita da Claudio Penolazzi, anche lui marciatore ancora in attività e cerca di far conciliare il lavoro con gli allenamenti.

Elena con la sua esperienza lancia un messaggio a tutti gli amanti della marcia: “Al di là dei risultati ottenuti è importante socializzare e volersi bene perché quando non gareggerai più, pochi si ricorderanno i tuoi tempi ma non potranno dimenticare i momenti lieti passati assieme. Consiglio di praticare la marcia sempre con il cuore e il sorriso, non deve essere un peso ma un piacere”. Non ci rimane che leggere per intero l’intervista della campionessa friulana Elena Cinca.

Scheda

Nome Elena
Cognome Cinca
Luogo e data di nascita Romania 3 maggio 1970
Società Atletica Brugnera PN Friulintagli
Allenatore Claudio Penolazzi
Professione Addetta alle vendite Supermercato
Presenze in nazionale:

  • Campionati Europei Master Grosseto 2015
  • Campionati Mondiali Master Lione 2015
  • Campionati Europei Master Indoor Ancona 2016

Primati Personali:

  • Marcia 3000m Indoor 15:33.08 (Padova 2016) MPI SF45
  • Marcia 3000m Pista 15:34.3 (Koper 2014)
  • Marcia 3000m Pista 15:36.12 (Trieste 2015) MPI SF45
  • Marcia 5000m Pista 25:51.9 (Gorizia 2015)
  • Marcia strada Km 5 Pista 27:02 (Ancona 2016)
  • Marcia strada Km 10 Strada 55:23 (Grosseto 2015) MPI SF45
  • Marcia strada Km 20 M 1h57:15 (Grosseto 2017)
  • Marcia strada Km 20 Strada 2h05:30 (Grosseto 2015)

Risultati di rilievo:

Categoria Master SF45 2015
Campionessa europea individuale ed a squadre 10 Km strada Grosseto 2015
Campionessa europea individuale ed a squadre 20 Km strada Grosseto 2015
Campionessa mondiale 5.000m pista Lione 2015
Campionato del mondo 10 Km strada Lione 2015 – 3° posto a squadre
Categoria Master SF45 2016
Campionessa Italiana Master indoor Ancona 2016 3.000m
Campionessa Italiana Master indoor Ancona 2017 3.000m
Campionessa Italiana Master Arezzo 2016 5.000m
Campionati Europei Indoor Ancona 2016 3.000m 3° posto
Campionessa Europea Individuale e a squadre Ancona 2016 5.000m strada

Intervista

Da quanti anni pratichi la marcia?
Da tre anni.

Chi o cosa ti ha avvicinato a questa disciplina?
La curiosità di provare, dopo aver visto una gara indoor ad Ancona.

Quale gara ricordi con particolare soddisfazione?
Il 5000m in pista a Lione. Ad un certo punto della gara ero sesta staccata dal quintetto davanti; poi piano piano ho superato alcune atlete finché ho raggiunto la terza posizione. Ero già contenta di essere in medaglia ma quando mancava l’ultimo mille ho visto che mi avvicinavo alla seconda ed ho pensato che l’argento è meglio del bronzo. A 700m dalla fine, pensavo che la vittoria ormai era certa per la neozelandese, ma alzando lo sguardo ho visto che distava da me soli 20m.

Allora mi sono detta “Elena prova chissà che non la prendi; quando ti può capitare un’altra opportunità come questa”. Ai 400m quando ha suonato la campana l’ho superata; mi ricordo ancora il suo sguardo. Ho fatto l’ultimo giro dicendomi di non mollare (stavo per morire!); in quel giro le ho dato 11 secondi. E’ stata sicuramente la vittoria più bella della mia vita. Ho capito che se ci tieni davvero ad ottenere qualcosa è possibile basta credere in te.

Come sono organizzati i tuoi allenamenti durante la settimana?
Variano a seconda degli orari di lavoro, da 4 a 5 allenamenti.

Come in tutte le discipline sportive a livello agonistico, questo impegno a volte comporta delle rinunce. Quale ti pesa di più?
La passione è tanta e pertanto non mi pesa alcuna rinuncia.

Prima di una gara cosa pensi?
Cerco di stare tranquilla e di pensare che è come una ripetuta intensa.

Quale sarà il tuo prossimo obiettivo?
Il prossimo impegno importante sarà ad Aarhus (Danimarca) EMACS 2017, Campionati Europei Stadia.

Quanto è importante condividere la preparazione atletica con un gruppo affiatato?
Moltissimo.

Non sempre si rimane appagati di una gara; esistono giornate “no” da dimenticare e quelle “si” da immortalare. Tu personalmente come reagisci in queste particolari occasioni?
I primi cinque minuti dopo la gara sono un po’ amareggiata ma cancello immediatamente e penso alla prossima occasione.

Un tuo messaggio a chi ci segue:
La marcia è una disciplina difficile ma molto completa, ti aiuta a conoscerti bene, ad usare la testa oltre alle gambe. Consiglio di praticarla sempre con il cuore e con il sorriso, non deve essere un peso ma un piacere. Al di là dei risultati ottenuti è importante socializzare e volersi bene perché quando non gareggerai più, pochi si ricorderanno i tuoi tempi ma non potranno dimenticare i momenti lieti passati assieme.

Oltre la marcia

Colore preferito Arancione
Mare o montagna Tutti e due
Stagione preferita Estate
Riflessiva o impulsiva Impulsiva
Ottimista o pessimista Ottimista
Abbigliamento elegante o sportivo Tutti e due
Non sopporti L’indifferenza, la cattiveria, la falsità e l’ipocrisia
Piatto preferito Spaghetti pomodoro e basilico
Bibita preferita Acqua
Luogo preferito Bad Kleinkirchheim (Austria)
Film preferito “Via col vento”
Cantante preferito Tracy Chapman
Mattiniera o nottambula Nottambula
Non puoi fare a meno di Difendere qualsiasi essere in difficoltà
Quando viaggi porti sempre con te Scarpe da marcia

Scheda Fidal Elena Cinca

Add comment

Inserisci un commento