Cosa vedere e visitare a Roma

In occasione del Campionato del Mondo di marcia a squadre qualche informazione utile su cosa vedere e visitare a Roma. Tutti gli appassionati di sport non possono perdere l’opportunità di conoscere la città di Roma. La capitale d’Italia è una delle città più ricche di storia e di fascino.  Vi proponiamo alcune notizie utili sui luoghi e monumenti di Roma che potete ammirare lungo il percorso che ospiterà i Mondiali di Marcia a squadre nei giorni 7 e 8 maggio 2016. “La città eterna” vi aspetta per vivere grandi emozioni sportive e per farvi ammirare le sue immense bellezze paesaggistiche e artistiche.

Cosa vedere e visitare a Roma

Il Colosseo

Colosseo

Il Colosseo è sicuramente uno dei monumenti più famosi al mondo. Questa imponente costruzione in realtà si chiama Anfiteatro Flavio ma è meglio conosciuto con il nome Colosseo. Questo termine deriva da una statua di bronzo, il Colosso di Nerone, di grandi dimensioni, che era collocata nei pressi dell’anfiteatro.

La costruzione prese il via sotto l’imperatore Vespasiano nel 70 d.C. per essere poi inaugurata da suo figlio Tito nell’80 d.C. L’edificio era destinato ai combattimenti tra i gladiatori e alle simulazioni di caccia.

L’anfiteatro di forma ellittica, ha dimensioni massime in pianta di 188×156 metri, un’altezza di 50 metri circa e poteva contenere tra i 50.000 e i 73.000 spettatori. La costruzione è in gran parte di tufo e laterizi; il rivestimento esterno è in travertino.

Potete stampare le brochure nelle varie lingue su:

http://archeoroma.beniculturali.it/siti-archeologici/colosseo

Gli orari di apertura durante il periodo dei mondiali di marcia:

08.30 – 19.15 dall’ultima domenica di marzo al 31 agosto

Per le altre informazioni consultare il sito:

http://www.turismoroma.it/cosa-fare/colosseo-2

Arco di Costantino

Arco-di-Costantino

L’Arco di Costantino, situato tra il Colosseo e l’Arco di Tito, lungo la strada romana percorsa per i trionfi, è il più grande arco onorario giunto a noi. L’arco celebra il trionfo dell’imperatore Costantino su Massenzio, avvenuta il 28 ottobre del 312 d.C. a seguito della battaglia di ponte Milvio. Il monumento venne solennemente dedicato dal Senato a Costantino il 25 luglio del 315 d.C. in ricordo di quel trionfo e in occasione dei decennali dell’Impero.

Dettagli sul monumento:

http://www.archeoroma.com/Valle_del_Colosseo/arco_di_costantino.htm

http://archeoroma.beniculturali.it/siti-archeologici/arco-costantino

Circo Massimo

Circo Massimo - Tempio di Apollo Palatino
Circo Massimo – Tempio di Apollo Palatino

Il Circo Massimo è il più grande edificio per spettacoli mai costruito (circa 600 metri di lunghezza e 140 metri di larghezza), con una capienza che poteva arrivare fino a 250.000/300.000 persone. Secondo la tradizione il circo è fondato dal re Tarquinio Prisco e sempre secondo una leggenda in questo luogo è avvenuto il ratto delle Sabine e dove si venerava il dio Consus. Oggi è un’area verde completamente libera dove si può capire l’antica struttura solo tramite i resti ancora presenti.

Altre informazioni su:

http://www.archeoroma.com/Velabro_e_Circo_Massimo/circo_massimo.htm

http://www.turismoroma.it/cosa-fare/circo-massimo

Le Terme di Caracalla

Terme di caracalla

Le Terme di Caracalla sono un complesso termale tra i più grandi e meglio conservati dell’antichità. E’ stato costruito per iniziativa di Caracalla che inaugurò l’edificio centrale nel 216 d.C. Hanno una pianta rettangolare tipica delle “grandi terme imperiali”. Le terme servivano per il bagno, lo sport, la cura del corpo ma erano anche un luogo per il passeggio e lo studio.

Orari di apertura durante i Mondiali di marcia:

9.00–19.15 dall’ultima domenica di marzo al 31 agosto

Costi biglietti:

Audioguida: 5,00

Intero: 6,00

Ridotto: 3,00 per i cittadini della Unione Europea tra i 18 e i 24 anni e docenti della Unione Europea.

Gratuito: visitatori minori di anni 18

Il Palatino

Palatino

Secondo una tradizione sul Palatino Romolo avrebbe fondato la città di Roma (754-753 a.C.). Il Palatino è una delle parti più antiche della città; è uno dei sette colli di Roma insieme al Quirinale, Viminale, Campidoglio, Aventino, Celio ed Esquilino. Per la sua posizione centrale rispetto agli altri colli e la sua vicinanza al fiume Tevere divenne luogo di residenza della classe dirigente romana. La sua altezza massima è di 51 metri s.l.m. e il colle da un lato guarda sul Foro Romano e dall’altro sul Circo Massimo. Le tracce del passato sono immerse in una ricca vegetazione che rendono il Palatino un vero e proprio museo a cielo aperto.

Costo biglietti

Biglietto intero: € 12,00
Biglietto ridotto: € 7,50
– cittadini di età compresa tra i 18 e i 25 anni compiuti della dell’Unione Europea
– docenti dell’Unione Europea con incarico a tempo indeterminato delle scuole statali.
Gratuito:
– prima domenica del mese
– Cittadini sotto i 18 anni (non compiuti) di ogni nazionalità

Orario apertura durante i Mondiali di marcia:

08.30 – 19.15 dall’ultima domenica di marzo al 31 agosto

Ulteriori informazioni su:

http://www.060608.it/it/cultura-e-svago/beni-culturali/beni-archeologici/area-archeologica-foro-romano-palatino.html

Add comment

Inserisci un commento