Campionati Italiani Allievi Rieti 2017 Marcia Allieve 5000m

Lo Stadio Raul Guidobaldi di Rieti, ancora una volta ha ospitato una gara di livello nazionale. Dal 16 a 18 giugno i migliori U18 si sono sfidati nelle varie discipline dell’atletica. Venerdì sera è stata la volta della marcia allievi che hanno visto il toscano (allenato da Massimo Passoni) Davide Finocchietti trionfare nella marcia 10000m. Sabato pomeriggio (alle 17:25) invece hanno gareggiato le allieve, accompagnate da una temperatura calda per la stagione.

Gara allieve. Subito al via è una delle favorite alla vittoria finale a mettersi in testa a fare il ritmo: Ida Mastrangelo. Insieme a lei un sestetto con tutte le migliori. Prima del secondo chilometro ci prova Andrada Lavinia Lacatus e tenta la fuga con Mastrangelo e Mastronicola ad inseguire; poco dopo per la lombarda arriva la Pit Lane che la costringe alla sosta forzata di 60 secondi. Stessa sorte per Federica Marchese Ragona e Ludovica Peri che successivamente (con l’arrivo del 4° cartellino di ammonizione) verrano squalificate per somma di ammonizioni.

La gara prosegue e l’atleta della Don Milani Ida Mastrangelo che in tribuna ha anche una grande sostenitrice, la cugina Antonella Palmisano, ne apprifitta per allungare gudagnando 20/30 metri sull’altra pugliese Mastronicola. Tutto rimane invariato fino all’ultimo chilometro quando Alessia Mastronicola cambia marcia, raggiunge e stacca Ida Mastrangelo guadagnando fino al traguardo quasi 30 secondi. Al terzo posto in gran recupero nel finale Andrada Lavinia Lacatus.

Curiosità. La migliore prestazione italiana allieve appartiene a Anna Clemente con 22’27″38 ottenuta a Singapore il 21 agosto 2010.

Potrete rivivere la gara attraverso il video Fidal sotto linkato a partire dal minuto 23:30.

52^ Campionati Italiani Individuali su pista Allievi/e
Stadio Raul Guidobaldi
Rieti 16 giugno 2017

Alessia Mastronicola. Foto Fidal Montesano/Fidal.

Risultati Marcia Allieve 5000m

  1. MASTRONICOLA Alessia 24:47.22
    (ALTERATLETICA LOCOROTONDO)
    Campionessa Italiana
  2. MASTRANGELO Ida 25:13.45
    (A.S.D. ATLETICA DON MILANI)
  3. LACATUS Andrada Lavinia 25:38.76 *
    (P.B.M. BOVISIO MASCIAGO)
  4. BERTINI Simona 25:41.15
    (A.S.D. FRANCESCO FRANCIA)
  5. LENTINI Alessandra 25:43.40
    (A.S.D. ATLETICA DON MILANI)
  6. BUGLISI Sara 25:44.92
    (SPORTCLUB MERANO)
  7. CRIVELLARO Camilla 26:10.48
    (CUS PRO PATRIA MILANO)
  8. OBLACH Alice 26:17.86
    (ATL BRUGNERA PN FRIULINTAGLI)
  9. FERRETTI Emma 26:37.39
    (G.S.SELF ATL. MONTANARI GRUZZA)
  10. GIORDANI Vittoria 26:48.61
    (U.S. QUERCIA TRENTINGRANA)
  11. PERINI Ginevra 27:07.33
    (ATLETICA GROSSETO BANCA TEMA)
  12. PIROLA Laura 27:13.69
    (ATL. BERGAMO 1959 ORIOCENTER)
  13. MANSUTTI Valentina 27:41.88
    (A.S.D. INTESATLETICA)
  14. TOMMASI MAVAR Chiara 27:52.17
    (ESERCITO SPORT & GIOVANI)
  15. MICONI Giulia 27:57.03
    (ATL. AVIS MACERATA)
  16. CHIESA Federica 28:12.00
    (A.S.D. ATL. FOSSANO ’75)
  17. PIZZONI Margherita 28:25.63
    (ATL. LIBERTAS ARCS CUS PERUGIA)
  18. TAGLIENTE Cristina 28:27.72
    (A.S.D. ATLETICA DON MILANI)
  19. VIAN Maria 28:28.73
    (ATLETICA PONZANO)
  20. PICCINI Chiara 29:02.49
    (ATLETICA GROSSETO BANCA TEMA)
  21. CAPITANI Matilde 29:21.43
    (ATLETICA GROSSETO BANCA TEMA)
  22. VALLEGRA Valentina 29:52.90
    (C.U.S. TORINO)
  23. FRANCESCHI Lisa 30:19.00
    (ATLETICA LIVORNO)
  • MARCHESE RAGONA Federica Squ *
    (GAV GRUPPO ATLETICA VERBANIA A)
  • PERI Ludovica Squ *
    (LIBERTAS AMATORI ATLETICA LEGG)
  • OBLACH Vanessa Rit.
    (ATL BRUGNERA PN FRIULINTAGLI)
  • GIULIONI Anastasia Rit.
    (ATL. AVIS MACERATA)

* Pit Lane 60 secondi

Risultati Completi Campionati Italiani Allievi Rieti 2017

La foto di copertina è di Giancarlo Colombo/A.G. Giancarlo Colombo.

6 comments

Inserisci un commento

  • Vi vorrei solo far notare con permesso che parlare di una delle favorite quando in gara era presente colei che ha vinto gli ultimi due titoli italiani disputati ( aperto e coperto) mi sembra quantomeno un’informazione poco esatta! e comunque sarebbe bene informarsi su tutte le partecipanti in gara andando a vedere i risultati dell’ultimo anno…..forse il fatto di essere cugina di una campionessa puo’ dar adito ad essere considerata la favorita!!
    Detto cio’ per dovere di informazione, volevo altresi’ sottolineare come la Signorina Mastrangelo per la seconda volta vince un titolo non grazie alla sua superiorita’ ma bensi’ grazie al fatto che per la seconda volta e’ stata tolta ” gentilmente” di mezzo la principale avversaria! Quando la Signorina Mastrangelo dimostrera’ una volta nella sua carriera di vincere una gara corretta ed onesta, allora potremmo dire che e’ la piu’ forte! Basti vedere la foto dell’arrivo ( dove la vincitrice sembra all’arrivo di un 800 metri, notare la mancanza di sospensione!!!!)

  • Ebbene si’ per la seconda volta e’ stata deliberatamente e premeditatamente tolta di mezzo con una bella sosta al pit stop la reale favorita Andrada, che guarda caso dopo essere ripartita facendo un recupero incredibile fino al 3° posto e quindi marciando ancora piu’ forte di prima, non ha piu’ subito alcun richiamo dai giudici ( come invece e’ successo alle sue due colleghe squalificate!) come se di colpo fosse diventata una marciatrice perfetta!!….la cosa e’ quantomeno strana per chi si intende di marcia…E’ CHIARA LA PREMEDITAZIONE DI TOGLIERLA DI MEZZO DALLA LOTTA PER IL TITOLO!
    Sempre per dovere di informazione se togliete i 60″ e qualcosa in piu’ visto lo stop e la ripartenza dal suo tempo vedrete chi avrebbe vinto a mani basse questo titolo. Alla Signorina Mastrangelo faccio i miei migliori auguri dicendole che si e’ piu’ forti quando si batte gli avversari in una gara corretta e non quando si fanno partire sempre con handicap di uno o due minuti!
    Chi ha visto la gara e si intende un po’ di marcia puo’ solo gridare VERGOGNA!!!

    • Purtroppo la marcia ha spesso suscitato polemiche per le squalifiche alle atlete. Sono inutili (purtroppo) le polemiche, ci sono state e ci saranno sempre … Noi non siamo tifosi dell’una o dell’altra … ci piacerebbe vedere gare corrette senza polemiche, ma nella marcia credo che sia quasi impossibile …

  • L’introduzione della “PIT LANE” e’ stata la piu’ grande boiata che il movimento della marcia ha potuto partorire ( chissa’ poi da quale mente cosi’ geniale!!), ha dato ai giudici un’arma in piu’ per poter decidere le sorti delle gare a loro piacimento, ma soprattutto a danno dei ragazzi che vengono umiliati, messi in una gabbia come ai tempi dei gladiatori romani! Uno schifo che non ha niente che a vedere con lo sport!!